Acido caprilico: struttura, proprietà, alimenti

Struttura chimica dell’acido caprilico

L’acido caprilico (8 atomi di carbonio), dal latino caper, che significa capra, è un acido grasso saturo (nessun doppio legame pertanto in shorthand è indicato come 8:0) membro del sottogruppo detto “acidi grassi a catena media” (da 6 a 12 atomi di carbonio).

Proprietà dell’acido caprilico

Acido Caprilico
Fig. 1 – Acido Ottanoico

Peso molecolare: 144,21144 g/mol
Formula molecolare: C8H16O2
Nome IUPAC: acido ottanoico
PubChem: 379

In forma purificata si presenta come un liquido oleoso incolore molto poco solubile in acqua, con punto di fusione a 16,7 °C e di ebollizione a 239,7 °C a 760 mmHg.

Sinonimi dell’acido caprilico

  • acido ottilico
  • acido n-caprilico
  • acido ottoico
  • acido n-ottanoico
  • acido n-ottilico
  • acido enantico
  • acido ottico
  • acido n-ottoico
  • acido 1-eptancarbossilico
  • 8:0

Alimenti ricchi di acido caprilico

Si ritrova come estere del glicerolo nei grassi animali come quelli presenti nel burro e latte (nel secondo costituisce l’1-4% dei grassi) e nell’olio di cocco e palma (6-8% dei grassi).
In forma libera ha un gusto leggermente sgradevole che ricorda il rancido.

Bibliografia

Akoh C.C. and Min D.B. “Food lipids: chemistry, nutrition, and biotechnology” 3th ed. 2008

Chow Ching K. “Fatty acids in foods and their health implication” 3th ed. 2008

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on TumblrEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *