Acido butirrico: struttura, proprietà, alimenti

Struttura chimica dell’acido butirrico

L’acido butirrico (4 atomi di carbonio), dal greco βούτυρος, che significa burro, fu scoperto da Lieben e Rossi nel 1869.
E’ un acido grasso saturo (nessun doppio legame pertanto in shorthand è indicato come 4:0) membro del sottogruppo detto “acidi grassi a catena corta” (fino a 4 atomi di carbonio).

Proprietà dell’acido butirrico

Acido Butirrico
Fig. 1 – Acido Butanoico

Peso molecolare: 88,10512 g/mol
Formula molecolare: C4H8O2
Nome IUPAC: acido butanoico
Numero CAS: 107-92-6
PubChem: 264

In forma purificata si presenta come un liquido oleoso incolore solubile in acqua, con punto di fusione a -7,9 ° C (17,78 °F; 265,25 K) e di ebollizione a 163,5 °C (326,3 °F; 436,65 K) a 760 mmHg.

Sinonimi dell’acido butirrico

  • butirrato
  • acido etilacetico
  • 4:0

Alimenti ricchi di acido butirrico

Si ritrova come estere del glicerolo nei grassi animali come quelli presenti nel burro (dove costituisce fino al 3-4% dei grassi), Parmigiano e altri formaggi e negli oli vegetali.
L’odore sgradevole del burro rancido è dovuto all’idrolisi, e sua conseguente liberazione, dalla molecola di glicerolo cui si trovava legato.

Bibliografia

Akoh C.C. and Min D.B. “Food lipids: chemistry, nutrition, and biotechnology” 3th ed. 2008

Chow Ching K. “Fatty acids in foods and their health implication” 3th ed. 2008

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *